La grande famiglia del caffè

Da un punto di vista botanico la pianta del caffè appartiene alla famiglia delle Rubiacee, genere Coffea del quale fanno parte numerose specie.

Nel corso dei secoli questa pianta si è adattata a molti tipi di terreno; ogni zona ha così regalato ai frutti caratteristiche differenti, generando sostanzialmente due qualità di caffè:

- delicato e aromatico ricavato dalla Coffea Arabica

- forte, ricco di caffeina prodotto dalla Coffea Robusta

La pianta (sempre verde) ha un fusto di 5-10 cm di diametro e un'altezza che può variare da 4 a 6 metri. I frutti della pianta del caffè compaiono verso i 3 o 4 anni di vita dell'albero. Dal momento in cui i rami si popolano dei grappoli, dovranno trascorrere alcuni mesi affinchè questi si maturino, accendendosi di calde tonalità rosse. Il frutto , simile alle ciliegie, è composto all'interno dalla polpa, e da due semi o chicchi, ricoperti da una membrana (pergamino) ed una pellicola argentea. La maturazione varia a seconda della qualità coltivata: ci vogliono 6-8 mesi per Coffea Arabica, mentre Robusta ne chiede in media 10.

 
Pros. >

Aromarabica di Francioli Silvia & C. s.n.c. | via Taglieschi 10 | 52031 Anghiari (Arezzo)
tel. 0575 789997 r.a. fax +39 05759595959 | C.F. e P.I. 0183747930
Sito realizzato da X-BRAIN