Citazioni Celebri

Aromarabica caffè in cialde, caffè in capsula, macchine per caffèIl caffè è stato sempre la bevanda preferita da conquistatori, scrittori pensatori, al punto che in passato "i Caffè" sono stati fonti di grandi incontri ed ispirazioni per gli artisti capaci di trovare fra i tavoli di questi locali caratteri individuali o sociali di una realtà che vollero ritrarre ed interpretare. Ecco così che il caffè diventa argomento di questa raccolta seguendo un percorso segnato nei secoli da uomini di arte e cultura.



HAJDJIBUD DI MEDINA
(giurista arabo) sosteneva:
" O uomini che avete una mente sana, bevete il caffè e non curatevi dei calunniatori che lo denigrano con sfacciate menzogne. Bevetelo, prendete generosamente, perchè nel suo aroma si dileguano le preoccupazioni e il suo fuoco incenerisce i torbidi pensieri della vita quotidiana".


HONORE' DE BALZAC
Tours, 20 maggio 1799 - Parigi, 17 agosto 1850) è considerato uno fra i maggiori scrittori francesi della prima metà del XIX secolo.
"Il caffè giunge nello stomaco e tutto si mette in movimento: le sue ideeavanzano come battaglioni di un grande esercitosul campo di battaglia; questa ha inizio. I ricordi arrivano a passo di carica come gli alfieri dello schieramento, la cavalleria dei paragoni si fa avanti impetuosa con splendido galoppo. Ecco l'artiglieria della logica con carriaggi e cartucce. I pensieri geniali e subitanei si precipitano nella mischia come tiratori scelti .... "

 


VOLTAIRE
( Parigi 1694-1778) filosofo, scrittore e drammaturgo francese sosteneva che il caffè era un veleno ......
"Ho continuato ad avvelenarmi per più di 50 anni e non sono ancora morto"
e continuava ..........
"Bevo quaranta caffè al giorno per essere ben sveglio e pensare, pensare, pensare a come poter combattere i tiranni e gli imbecilli"

 


Giuseppe verdi
"Il caffè è balzamo del cuore e dello spirito"


ABBE' DELILLE
poeta francese (1738-1813)

"È un liquore al poeta più caro,
Che mancava a Virgilio e che Voltaire adorava.
Sei tu divino caffè il cui amabile liquore,
Senza alterare la mente, fa fiorire il cuore,
La mia idea triste, arida, spogliata,
Ride, emerge riccamente abbigliata,
E io credo, genio del risveglio,
Di bere in ogni goccia, un raggio di sole."

 


TALLEYRAND
(Parigi 1754-1838) principe , vescovo, politico.
"Nero come il diavolo,
caldo come l'inferno,
puro come un angelo,
dolce come l'amore"

 

 

 
< Prec.

Aromarabica di Francioli Silvia & C. s.n.c. | via Taglieschi 10 | 52031 Anghiari (Arezzo)
tel. 0575 789997 r.a. fax +39 05759595959 | C.F. e P.I. 0183747930
Sito realizzato da X-BRAIN